di Aki Kaurismäki, 98′ (2017)

Khaled è un rifugiato siriano che ha raggiunto Helsinki dove ha presentato una domanda di asilo che non ha molte prospettive di ottenimento. Wilkström è un commesso viaggiatore che vende cravatte e camicie da uomo il quale decide di lasciare la moglie e, vincendo al gioco, rileva un ristorante in periferia. I due si incontreranno e Khaled riceverà aiuto da Wilkström ricambiando il favore. Nella società che li circonda non mancano però i rappresentanti del razzismo più becero.
Vincitore del premio Miglior Regia al passato Festival di Berlino.

presentato da AGROSOUND A.C.M.
all’interno del programma Chromaesis 2017 promosso dal Comune di Jesi Assessorato alla Cultura